Collane fatte a mano

Novita'

Collane Creazioni Rosaria Alberti

.Nel negozio online Creativa Accessori  trovi diverse tipologie di collane . Per i fan di Collane fatte a mano presentiamo la linea di collane Maka maka  realizzate con precisione e abilità della  nostra designer. Per crearle sono stati utilizzati materiali naturali, privi di sostanze tossiche e anallergici. Il plexglas dipinto a mano viene  scrupolosamente selezionato per essere infilato sui fili e diventare girocolli, collane classiche con perle  oppure con catene in coda di topo. Tante delle nostre collane fatte a mano sono dei pezzi unici.

collana girocollo creativa

Collane in oro vegetale

Collane fatte a mano, ecco il modo più semplice per completare il look con un tocco assolutamente unico. E anche se la manualità non è affar vostro non c’è problema perché i modelli realizzati  con l’uncinetto si adattano facilmente alle inclinazioni e alle abilità anche delle neofite di fili e ferri. Prima di iniziare, però, un consiglio vale per tutte: nella scelta degli accessori per completare l’outfit, infatti, è vietato un accostamento troppo disinvolto di collana, orecchini fatti in casa (o orecchini di perline) e bracciali fai da te: meno, in questo caso, è meglio quindi scegliete di focalizzare l’attenzione su un unico pezzo hande made. Il risultato sarà sorprendente.

La bigiotteria (dal francese bijou) è il settore che riguarda la produzione e la commercializzazione di accessori di abbigliamento come collane, bracciali, anelli e orecchini, utilizzando componenti non preziosi come vetro, plastica, ceramica, organza, lana, gomma crepla, legno, pietre, conchiglie o metallo (ottone, alluminio, acciaio, bronzo), in modo tale che la valenza estetica compensi la modestia del valore intrinseco dei componenti.

La bigiotteria prende anche il nome di gioielleria di scena in quanto nasce come produzione per il mondo dello spettacolo, ma in seguito ha avuto grande diffusione commerciale per via del prezzo contenuto e dell’ottimo risultato estetico.Vi è stato un notevole sviluppo di tutto ciò che riguarda la bigiotteria, intesa come hobby personale, ovvero si è notato un incremento delle hobbyste con conseguente proliferare di corsi specifici, di siti web sull’argomento, di riviste specializzate, fino ad arrivare alle innumerevoli esposizioni in occasione dei mercati per hobbysti che ormai si tengono quasi settimanalmente in molti comuni d’Italia.

La città di Providence (Rhode Island) è stata il luogo di nascita della produzione dei cosiddetti “Gioielli delle Dive”, poiché il cinema, dagli anni 1930 in poi, ha fatto da volano a bijoux che dei gioielli veri avevano l’apparenza e la bellezza, senza possederne il valore intrinse