Rosaria Alberti, l’artista che ama la terra e sogna le stelle

29/08/2018 2 di ANTONIO CRUPI

Rosaria Alberti, l’artista che ama la terra e sogna le stelle, gioielli in filet siciliano, Istruzioni per l’uso di gioielli che raccontano storie antiche e creano relazioni. Certe storie si leggono sui libri, altre popolano il web, quelle antiche sono solo orali e vivono sulle labbra delle nonne, ma ce ne sono alcune speciali, che si indossano.

Così vi potrà capitare di avere al collo fili d’erba che hanno visto il sud America e sposato la Sicilia. Reti abbracciate con racconti saraceni e luminose come il mattino tra le montagne. Sogni intramati tra amiche su di un pitticale di pietra, lo stesso che ospitava le donne madonite del ‘400, si riuniscono e creano, e poi trine che si tingono d’oro ed emanano luci sapienti di mondi antichi e nuovi. È davvero riduttivo chiamarli gioielli. Quelli nati dalle mani di Rosaria Alberti sono sapori e ricordi, sono storie narrate dalle mani di chi sogna, con l’intuizione di unire i popoli e di aspirare a far tornare ad essere la Sicilia tutta ciò che era un tempo: un eccezionale crocevia di sviluppo che passa dai rapporti umani, dal dono di sé. Così, da quello che doveva essere un tempo di riposo, è nato un sogno che ha preso corpo al punto da diventare una piattaforma on line che ha già conquistato più di un Paese. Si chiama www.creativaaccessori.com, ma in realtà è molto più di uno shop. È una finestra verso il passato con gli occhi puntati al futuro

Scopri le creazioni di Rosaria Alberti “Lo “Sfilato Siciliano“ nei Gioielli creati Un vecchio detto siciliano dice: “U munnu è tuttu oro pi cu u sapi cogghiere”, ossia: “Il mondo è pieno d’oro per chi lo sa cogliere”. Di certo Rosaria Alberti ha questa eccezionale qualità, e l’oro lei, lo coglie davvero dalla terra. Così le sue creazioni accolgono intrecci di oro vegetale del Brasile, un’erba che come tante nasce verde, ma poi, dopo un anno matura e cattura la forma e la brillantezza dei raggi solari, tanto da illuminare chi la indossa. Ma questa non è la sola intuizione di Rosaria, lei crea ponti e relazioni per strutturare sogni condivisi: così sui suoi ciondoli trovano spazio terrecotte, ceramiche dipinte, che irradiano luce attraverso intrecci di filet siciliano. Così, in un solo colpo, chi li indossa, sul cuore, accoglie la sapienza delle donne siciliane e la terra che ha cresciuto i suoi figli. Monili capaci di conservare i secoli e ringraziare la terra natia.

Scopri la collezione di gioielli con Sfilati siciliani” collezione-sfilati-siciliani%2F|||È così che foglie cadute diventano ornamenti e sfuggono agli strali del tempo, diventando cornici per volti e cuori. E poi semi di nespola e di fico d’india, ma anche pasta di frutta sfuggono alle tavole per rivivere nella bellezza, spesso incontrando il filet siciliano. Chi vuole solo essere bella non saprà portare le opere d’arte di Rosaria Alberti che richiedono responsabilità: chi le indossa deve sapere di vestire un mondo giusto e rispettoso dove il passato è una risorsa di sapienza che ha imparato dalla terra e punta dritto al cielo: non a caso Rosaria, infatti, è nata ad Isnello, borgo madonita di immortale bellezza che attualmente accoglie il più grande parco astronomico del Mediterraneo. Chi non sa sognare, chi vuole solo apparire non indossi i gioielli di Creativa accessori, lo faccia solo chi ama questo pianeta, ma sa che può spiccare il volo e raggiungere le stelle

Chiara Putaggio

 Design & leggerezza

Quando l’arte si sposa con l’impegno di “farcela”: due “eccellenze” madonite a Villa Adriana

Lei è Rosaria Alberti , il suo marchio Creativa Accessori , donna forte, d’ origine madonita.
Da anni le sue mani lavorano intrecciando gioielli di grande interesse per l’originalità, la manifattura e la leggerezza, la sua è pura passione, ricerca di eleganza e novità.
Tra i suoi primi lavori ricordiamo i gioielli realizzati in fibra di oro vegetale ricavata dal capim dourado, pianta naturale, intrecciata dagli indigeni dell’Amazzonia. Questi oggetti brillano come se fossero realizzati in oro, sono leggeri e donano luce a chi li indossa.
Gli indigeni sapientemente raccolgono questa pianta e ne realizzano gioielli, Rosaria, innamorata dalla storia di questa pianta verde, che impiega un anno pieno per maturare e diventare oro , è riuscita a portare questa tradizione lontana, a noi, incuriosendoci e affascinandoci.
Le sue collezioni cambiano continuamente una delle ultime è la collezione Maka Maka.
Design nuovi, tutto realizzato con la tecnica del lume, l’artista sostiene che questa collezione è magica e chi la indossa brilla di magia.
I suoi ultimi lavori sono stati esposti nell’ultimo week-and scorso presso la splendida villa Adriana al piano nobile aperto in via esclusiva al pubblico nel corso della manifestazione “Artists” organizzata sapientemente da Paola Ferla.

Blog di Sabrina Miriana 

Foto story

Rosaria Alberti "designer"

diploma designer
sfilata sanremo

Un Amore per la cretivita’

sfilata roma